Condividere file in rete è molto semplice, ma se invece si è in cerca di qualcosa di diverso, qualcosa in grado di riuscire a mantenere sincronizzati i file di diversi computer e con un altri utenti, esistono poche scelte obbligate.

Lo strumento più conosciuto ed utilizzato è sicuramente Dropbox. Il motivo del suo successo è dovuto alla semplicità di utilizzo e alla possibilità di averlo ovunque: Windows, Linux, Mac, Android, iOS, BlackBerry, web, ecc. In questo modo disponiamo di tutti i mezzi necessari per recuperare un file importante anche quando non siamo a casa. L’unico accorgimento da prendere è quello di sincronizzarlo!

Altra importante caratteristica è la possibilità di condividere i propri file con altri utenti Dropbox, in modo da formare un gruppo di lavoro. In questo modo tutti i componenti del gruppo si ritroveranno sempre la versione più aggiornata del file. L’importante è che non si operi contemporaneamente su di un file per evitare la creazione di copie di conflitto (le modifiche saranno salvate in file diversi, quindi sarà necessario effettuare un merge manuale per avere il documento con le modifiche di tutti gli utenti).

Infine non manca la possibilità di condividere il proprio file pubblicamente. Basta inserire il file all’interno della cartella pubblica e distribuire il relativo link.

(altro…)